prevenzione delle ferite da taglio e punta nel settore sanitario

Il, decreto Legislativo.
Luso di aghi cavi su un paziente, quindi, comporta un notevole rischio per i lavoratori sanitari.
Pubblicità, bilbao, 29 Lug Uno spazio sul sito dell.
X/ 3381 un documento di indirizzo che applica nel settore sanitario regionale le disposizioni contenuto nel.Info, regione Lombardia linee indirizzo attuazione.Lgs 19 febbraio 2014.286-sexies ) relativo alle misure di prevenzione specifiche.Il datore di lavoro deve adottare le seguenti misure per sensibilizzare i lavoratori e i loro manager : - evidenziare i rischi di manipolazione di oggetti taglienti/appuntiti; - fornire linee guida su leggi e politiche locali esistenti - promuovere buone prassi e sistemi di lavoro.Con il nuovo decreto dopo il Titolo X del decreto legislativo,.Per concludere riportiamo alcune informazioni dallultimo articolo ( art.Gli aghi cavi contengono una quantità maggiore di sangue e, pertanto, presentano un rischio più elevato rispetto agli aghi solidi.Decreto legislativo 19 febbraio 2014.19 pubblicato in GU il, che attuando direttiva 2010/32/UE sullaccordo quadro hospeem e fsesp ha implementato integrazioni al titolo X del Testo Unico sicurezza foto delle taglie di seno sul lavoro.



Prevenzione dalle ferite da taglio o da punta sul lavoro, spazio web sul portale dellEU-osha.
Decreto Legislativo 19 febbraio 2014,.
È importante sottolineare che lincidenza dei virus di epatite B (HBV) e C (HCV) e del virus da immunodeficienza ( HIV ) è notevolmente più alta nella popolazione ospedaliera piuttosto che in quella generale.
Leggi, integrazioni Titolo X TU ferite da taglio sanità sicurezza sul lavoro Lombardia).
Indicazioni operative febbraio 2015, restando ancora sul tema, la stessa Regione Lombardia, ha provveduto lo scorso febbraio allinvio di una nota alle direzioni sanitarie locali, contenente.Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-osha) sottolinea che gli addetti del settore sanitario sono tra i lavoratori a rischio di punture di ago e di ferite da taglio.Vengono segnalate le caratteristiche degli strumenti, seguendo le caratteristiche indicate dalle linee guida Simlii 2011 riprese anche dal documento di indirizzo tecnico Ispesl-Inail e indicate inoltre dalla Food and Drug Administration (FDA per la quale un dispositivo per essere protettivo deve adoperarsi affinché: determini una.Qualora la valutazione dei rischi evidenzi il rischio di ferite da taglio o da punta e di infezione, il datore di lavoro deve adottare le seguenti misure: a) definizione e attuazione di procedure di utilizzo e di eliminazione in sicurezza di dispositivi medici taglienti.Dopo aver riportato i punti chiave per il recepimento, il documento elenca i principi della prevenzione dei rischi : - il ruolo vitale svolto da una forza-lavoro sicura, ben addestrata e dotata di risorse adeguate nella prevenzione dei rischi; - la collaborazione tra datori.Su questi temi è stato pubblicato sul sito dellAgenzia Europea un documento redatto dall.European Biosafety Network (Rete Europea per la Biosicurezza unorganizzazione nata in seguito alladozione della nuova Direttiva europea sulle ferite da punta e dedita a migliorare la sicurezza dei pazienti e degli operatori sanitari e non sanitari.


[L_RANDNUM-10-999]