sconti gasolio agricolo

E un'altra volta ancora è la messa in sicurezza dei conti pubblici.
Il ritocco era taglio da ragazzo previsto dalla legge di stabilità 2012, ma essendovi stati altri rialzi importanti da fine 2011, non era scontato che ci sarebbe stato.
Tra i primati di cui possiamo vantarci quello del prezzo della benzina più alto al mondo non si può certo considerare positivo.L'incremento genererà maggiori entrate per le casse statali pari a 65 milioni di euro per rendere strutturale il bonus per i gestori carburanti e fare fronte alla riscossione agevolata delle imposte nelle zone terremotate dell'Abruzzo.In Toscana l'aumento è più elevato, così come in molte regioni del sud.Promozione oli lubrificanti per settore agricolo: Per tutto il 2015 è attiva una promozione sugli oli lubrificanti dedicati al mondo agricolo.Rimborso agli esercenti dei maggiori oneri, conseguenti alle variazioni dellal" di accisa, sui quantitativi di prodotto consumati nellanno 2011.Per beneficiare dello sconto, gli automobilisti infatti dovranno farsi abilitare la propria Carta regionale dei servizi o, in alternativa, la Carta nazionale dei Servizi agli sportelli dei Comuni interessati, le Asl e le Sedi territoriali di Regione Lombardia, comunicando la targa del proprio autoveicolo.Sondrio, 23 dicembre 2014 - Via libera alla carta sconto gasolio per i paesi della cosiddetta fascia A delle zone di confine di Como, Sondrio e Varese.Un ulteriore passo in avanti per equiparare il prezzo dei carburanti, ha commentato il Consigliere Segretario Daniela Maroni che ha precisato: Regione Lombardia fa da apripista su un progetto che ha già portato a forti ritorni.



Benefici per il gasolio da autotrazione (Carbon Tax Ricordiamo agli utenti che la richiesta di rimborso deve essere effettuata ogni trimestre, con scadenza della domanda il mese successivo la scadenza.
Luca Squeri, presidente nazionale di Figisc-Confcommercio, dice che «le tendenze del mercato internazionale fanno ragionevolmente supporre che ci siano le condizioni per un aumento dei prezzi nei prossimi giorni nell'ordine di 1,5 eurocent/litro, mentre si replicano gli sconti, giunti ormai al nono week end».
E invece è arrivato puntuale, proprio a ridosso di uno dei momenti di maggiori consumi di carburanti da parte delle famiglie, visti gli spostamenti e il traffico su strade e autostrade di questo periodo.
Cercando di capire come si arrivi ai cento euro per il pieno di un'auto media, intanto bisogna dire che ieri l'Agenzia delle dogane ha comunicato che le al" dell'accisa saliranno, a partire da oggi, di 4,2 euro per mille litri.
Senza dimenticare che l'ultimo incremento, di 2,42 centesimi Iva compresa su entrambi i prodotti a favore del terremoto in Emilia, risale allo scorso giugno.L'Agenzia delle dogane ha infatti ritoccato verso l'alto le accise e con queste è salito il prezzo della benzina e del gasolio, che adesso sarà più difficile compensare approfittando delle offerte del fine settimana.Per decisioni politiche ed economiche delle singole regioni, magari legate a urgenze che emergono sui bilanci o alla volontà di colpire il settore dei trasporti che viene considerato inquinante.Le addizionali sono presenti soprattutto al sud e al centro (in questa occasione le applicano Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Toscana e Umbria mentre le regioni del nord sono più attente, forse perché più consapevoli del ruolo chiave dell'industria dei trasporti per.Una volta è il finanziamento del fondo per lo spettacolo.«Con il caro gasolio - afferma il presidente della Cna-Fita, Cinzia Franchini - si sta dando il definitivo colpo di grazia alle aziende di trasporto italiane, costrette a un prezzo del carburante fuori mercato e superiore alle"zioni medie europee».Così se andiamo indietro nel tempo, dall'inizio del 2011 le accise sulla benzina sono aumentate di 16,44 centesimi, mentre quelle sul diesel di 19,44 cent, a cui va ad aggiungersi l'effetto moltiplicatore dell'Iva.Nei fatti, dopo l'ultimo ritocco per recuperare fondi per le aree terremotate dell'Abruzzo e per il fisco, chi ha un'automobile media e deve fare il pieno spenderà cento euro.Agevolazioni sul gasolio per uso autotrazione utilizzato nel settore del trasporto.




[L_RANDNUM-10-999]